Come anticipazione dell’ evento che ci vede partecipare in qualità di Presidente dell’EuroCloud Italia

Le strategie per la diffusione di soluzioni open source nella pubblica amministrazione

Vogliamo qui riportare gli argomenti intendiamo portare alla tavola rotonda.

 

Alcuni casi di studio d’uso del Cloud Computing nella Pubblica Amministrazione Italiana ed Europea

Debate2010 – progetto del Telegraph e Saleforce per democrazia e trasparenza.

Si è voluto dare uno strumento che unisce crowdsourcing e cloud computing ai cittadini del Regno Unito durante le elezioni politiche del 2010. La redazione ha confezionato e fornito le priorità politiche nate da questo dibattito online ai candidati.

DebatingEurope – progetto europeo di discussione online tra i cittadini europei ed i leader europei sulle seguenti tematiche:

  • Growth Europe: Looking beyond the eurozone crisis
  • Green Europe: Ensuring a sustainable European economy
  • Tech Europe: Building an innovative economy
  • Global Europe: Europe in a new world order
  • Future Europe: Ideas for a long-term vision for Europe

Nasce da una partnership tra Friends of Europe, Europe’s World, European Parliement, Microsoft e Gallup. Si interagisce con i leader europei che rispondono alle questioni sollevate dai cittadini

A novembre del 2011 un selezionato gruppo di aziende europee, tra le quali anche l’associazione EuroCloud EU, hanno redatto un rapporto sulla strategia Europea al Cloud Computing. Le 10 raccomandazioni ed azioni da intraprendere, dato alla Vice Presidente per la Agenda Digitale della Commissione Europea Neelie Kroes . Nel gennaio 2012 al World Economic Forum di Davos la Kroes fa nascere l’ European Cloud Partnership, qui la oramai famosa frase:

“The EU not just cloud friendly, but cloud-active”.

L’ECP riunirà autorità pubbliche e consorzi industriali. EuroCloud EU aderisce in todo all’iniziativa da subito.

Nel novembre 2012 si riunisce il nuovo comitato direttivo dell’ European Cloud Partnership

DigitPA, a luglio 2012 l’agenda digitale per l’Italia pubblica un documento circa le raccomandazioni e proposte sull’utilizzo del cloud computing nella Pubblica Amministrazione

MCloud – Regione Marche rende operativo il primo servizio al pubblico erogato da una nuova infrastruttura cloud aperta. I cittadini possono accedere, tramite un unico portale ai referti dei laboratori di analisi della Regione sia via web che smartphone che smart-TV. L’infrastruttura nei datacenter della regione è fruibile da tutti gli enti della sanità e della PA locale interconnessi, frutto della collaborazione tra l’ INFN, l’Univ.di Camerino e la Regione Marche.

M@E Cloud, un Cloud privato del Ministero degli Affari Esteri che nasce principalmente con l’obiettivo di efficientare l’infrastruttura del Ministero e, successivamente, fornire applicativi SaaS per i cittadini italiani all’estero, attraverso ambasciate e consolati.

Comune di Novara usa Google Apps for Business con risparmio di circa 30.000 € l’anno

Comune di Firenze usa Google Search Appliance (GSA) nel portale pubblico

L’Aeronautica Militare usa GSA per la propria intranet

Azienda Trasporti Verona, usa Google Apps per la posta risparmiando 40-50 giorni/uomo all’anno di gestione backup e restore della posta

ASS – Servizi Sanitari Medio Friuli usa Google Sites per una sorta di Extranet con documenti da reperire ricercabili con il motore di ricerca di google. Usa anche Google Apps per la posta elettronica.

Comune di Chiampo (Vicenza) riduce con Google Apps del 50% le spese IT

Comune di Codogno (Lodi), usa Google Apps risparmiando circa il 25% le spese IT

Provincia di Milano usa la GSA di Google per indicizzare circa 500,000 pagine web, con l’obiettivo di far reperire le informazioni legate al territorio tramite GoogleMaps

Pio Albergo Trivulzio, struttura Milanese specializzata nella cura degli anziani, usa Google Apps, Googel talk Google Sites. Ha eliminato i problemi di sicurezza , modernizzato, maggiore trasparenza e risparmi sui costi.

Regione Lazio, usa GSA per indicizzare 20 portalie Google Maps per valorizzare il patrimonio culturale tramite le mappe

Regione Valle d’Aosta usa GSA per le ricerche più veloci, installata nel 2007, ora indicizza circa 1milione di documenti

Regione Veneto, usa GSA per la ricerca.

ISTAT, usa GSA a supporto della ricerca dei dati e documenti che per l’Istituto sono tutto, il core business. Circa 30.000 documenti sparsi su un decina di server più tutti i dati contenuti nei vari database

Ospedale Bambino Gesù di Roma, usa Microsoft Online Services per la posta elettronica e collaboration (3000 account) con un risparmio di circa il 60%, niente più richieste interne di assitenza continue. Con Sharepoint la collaborazione multidisciplinare tra i medici è stata notevolmente migliorata. Condivisione interna di cartelle clienti e risultati di laboratorio. Migliore organizzazione del lavoro e migliore rapporto con i pazienti.

Metropolitana Milanese usa Microsoft Exchange Online, Lync Online, Sharepoint online. Migliore collaborazione e comunicazione tra i propri utenti. Sale riunioni di videoconferenza su più sedi e condivisione documenti

Public Cloud del Centro Servizi Territoriali (CST) della Provincia di Lecco. Nel 2011 il CST, ovvero l’espressione consortile dei numerosi Comuni presenti sul territorio, ha optato per l’adozione di un applicativo mail in public cloud, standardizzando così il servizio di posta elettronica ed erogandolo a 57 comuni. La capacità di mettere a fattor comune le risorse e fare “massa critica” consente alla Provincia di ottenere risparmi per circa 150.000 € l’anno. Usa Microsoft Online Services, Exchange, Sharepoint e Lync.

Fondazione Torino Wireless usa una intranet con Office 365

CTS, Centro Turistico Studentesco e Giovanile, con 150 agenzie usa Exchange Online

l’Istituto Universitario Europeo (EUI) risparmia 139,000 € con Microsoft Exchange Online offrendo 2500 mailboxe agli utenti.

In Svezia (Tingsryd) prende piede una soluzione di Web-Home-Care Kompanion per gestire l’assistenza a casa dei pazienti, il personale e le cure e trattamenti, il tutto con calendario, mappe, appuntamenti etc etc. Realizzata su Windows Azure.

Il Public Research Center Henri Tudor (Lussemburgo) usa una soluzione web di cooperation per Sharing documents, Meeting reports,

Una soluzione SaaS per il Governo Federale Austriaco. L’ Austrian Federal Computing Centre ha attrezzato 1200 location in Austria con infrastrutture, circa 300 processi IT per circa 30.000 utenti. Es. il Ministero delle Finanze e della Giustizia Austriaco.

E-Gov Portal Service (Portal Austria) è basato sui principi della condivisione dei servizi. Interoperabilità, Accessibilità, Automazione dei processi, il tutto condito col Paradigma del Cloud Computing. Document Management, Mail System, E-Government, Citizen Card. Mobile Phone Signature.

Collaborative SaaS di Asite usata da “Transport for London”, “Greater London Autority”, “Metropolitan Police”, “London DevelopmentAgency” e “London Fire and Emergency Planning Autority”. Una sola interfaccia integrata di data management. La soluzione ha permesso un risparmio di IT di circa 56-70%

London Grid for Learning, un consorzio di local authorities e 2500 scuole, lavorando assieme su una stessa interconnessa infrastruttura si risparmiano milioni di sterline all’anno. Communication, Digital Signature, Email, VideoConferencing, VOIP, Data Security, Multimedia, Networking, WireLess

Kommunale Informationsverarbeitung Baden-Franken (KIVBF) , local authority provider. Il primo data center municipale in Germania (Karlsruhe, nel Baden-Württemberg ) ad applicare l’approccio Cloud Computing nella sua interezza.

Una Community Cloud che servirà secondo i modelli (IaaS,PaaS,SaaS) e con le seguenti features:

  • OnDemand Self Service
  • Broad Network Access
  • Resource Pooling
  • Rapid Elasticity
  • Measured Services
  • Security
  • Billing
  • Availability
  • Multi-Client capability

Servirà 40,000 utenti e 700 client, 550 municipalità. Una Soluzione basata su Cisco, NetApp, Citrix, Windows.

Quanto invece il Cloud Computing nasce dall’OpenSource?

Alla base di moltissimi servizi di cloud computing c’è una forte presenza di software libero.

Partendo dagli Hypervisor per esempio abbiamo:

  • Qemu
  • Kvm – sostenuta da RedHat
  • Xen sostenuta da Citrix, da poco è stata rilasciata alla Linux Fundation

E’ open inoltre il formato standard delle macchine virtuali – open virtualization format (OVF) del DMTF

Tutta AWS è basata su xen hypervisor customizzato.

Xencloud – una soluzione IaaS completamente open

RedHat – CloudForms (IaaS)

RedHat – OpenShift (PaaS)

Eucalyptus (IaaS)

OpenStack – famosissimo progetto IaaS open sostenuto da una infinità di grossi vendor

RackSpace usa OpenStack ed usa HAProxy coem servizio di Load Balancer

Canonical Ubuntu Enterprise Cloud – Consente di installare soluzioni IaaS Openstack o Eucalyptus

CloudStack – Progetto Citrix Open Apache Fundation

OpenQRM – Management Cloud Solution

Scalr – Management Cloud Solution

RightScale – Piattaforma online di management di molti cloud provider pubblici e privati usa massicciamente soluzioni Open

I Marketplace dei Cloud Computing Provider sono pieni di soluzioni preinstallate di Apps Open Source

Le nuove frontiere della virtualizzazione del network sono tutti progetti Open

Software Defined Networking – OpenFlow

Il Linux Fundation ha lanciato l’OpenDayLight Project per lo sviluppo delle SDN (infinità di vendor come per openstack)

Le deltacloud api sono tra le più vecchie API di management di vari Cloud Provider

Apache Hadoop è uno dei progetti di servizi distribuiti più famosi, tutti i sottoprogetti nati da questo sono famosissimi ed usati dai big:

  • Cassandra,
  • Hive,
  • Hbase,
  • Pig,
  • Hdfs

OwnCloud è un progetto OpenSource per creare una soluzione di Cloud Storage Privata

Windows Azure appoggia e sostiene l’Open Source , nel proprio marketplace ci sono una infinità di apps open. Gli SDK per programmare con Java, Ruby, Node.js Php sono su github

Tutti gli SDK delle maggiori soluzioni cloud pubbliche sono opensource vedi anche AWS

vmware oltre che rilasciare open le vecchie versioni dei propri SW, anche degli hypervisor esx, ha lanciato e sostiene una soluzione PaaS in modalità Open Source – Cloud Foundry

La maggior parte dei sistemi di storage cluster usati negli storage cloud sono customizzazioni da progetti Open

  • Apache Cassandra, per dati strutturati, usata da facebook
  • OpenStack object storage,
  • Ceph,
  • GLuster,
  • pNFS,
  • Dynamo, il progetto di S3 e DynamoDB di AWS
  • Voldemort, progetto usato da Linkedin, sempre key-value
  • Lustre, filesystem distribuito
  • Google File System
  • Global File System di RedHat
  • Hadoop distribuited file system

Per terminare un interessanttissimo progetto realizzato dallo staff del Presidente Obama per l’ultima campagna elettorale – Obama for America

http://aws.amazon.com/solutions/case-studies/obama/

e qui il disegno architetturale del mega-progetto

http://awsofa.info/

Share This