12 print.it: leader europeo nella stampa digitale

È un’illusione che le foto si facciano con la macchina. Le fotografie si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa“.

Henri Cartier-Bresson

Il 2020 sarà l’anno della grande svolta, le innovazioni tecnologiche e i flussi di lavoro condurranno i piccoli centri stampa a vivere una seconda giovinezza.

“Insight Report – Il futuro della stampa digitale”  è uno studio indipendente sui futuri sviluppi della stampa professionale, commissionato da Canon e condotto e redatto da Frank Romano, professore presso il Rochester Institute of Technology in collaborazione con un team di studenti laureati.

L’indagine ha coinvolto complessivamente 600 stampatori, con un’attenta osservazione del mercato della stampa professionale sia per quel che riguarda il presente che il futuro. Dall’analisi emerge che la stampa digitale sembra destinata a dominare il mercato entro il 2020, vista la costante tendenza verso una sempre maggiore riduzione delle tirature di stampa e la crescente affermazione della stampa su richiesta.

Lo studio preannuncia buone notizie per i piccoli centri stampa, che vivranno una sorta di “rinascimento” in virtù del progresso tecnologico e dei flussi di lavoro, oltre che della maggiore accettazione delle tecnologie di stampa in rete e dei sistemi produttivi ibridi.

About the customer

12Print.it è un’azienda che si occupa di stampa fotografica digitale online, personalizzazione di fotogadget e fotolibri nata in un garage della periferia napoletana e diventata leader indiscusso nel settore con oltre 1000 prodotti da personalizzare e più di 500 formati e supporti diversi di stampa.

Non sono pochi i riconoscimenti ricevuti, ne elenchiamo solo alcuni:

  • Premio miglior acquisto di Altro Consumo – Associazione Consumatori;
  • 2° miglior sito di stampa digitale online sulla rivista Computer Bild;
  • Voto 7.1 sulla rivista Internet Magazine;
  • Negozio certificato Aicel –Associazione Italiana commercio elettronico.

E come se non bastasse, è partner di stampa di:

  •  Microsoft;
  • Google Picasa;
  • Fotolia;
  • Grande Fratello Foto;
  • Fondazione BioParco di Roma;
  • Gazzetta di Parma.

La stampa digitale, un settore in potente ascesa

Dall’Insight Report emerge che l’80% dei fornitori di servizi di stampa ritiene che la principale crescita dei profitti nei prossimi 2-5 anni non possa che provenire dalla stampa digitale a colori.

Elemento vincolante dei profitti di un’azienda tipografica non sarà né la tiratura né il tempo, bensì la complessità dei lavori. Gli acquirenti di lavori di stampa attribuiscono infatti molta importanza alla complessità della rilegatura o della finitura e ad altri servizi accessori. Per quanto i lavori semplici (per lo più stampa di fogli singoli) possano essere molto più numerosi, gli introiti provenienti dagli stessi sono indubbiamente inferiori e decisamente meno remunerativi. Per poter affrontare con successo le nuove sfide del settore, gli stampatori di tutto il mondo sono alla ricerca di nuovi canali di profitto basati sui servizi a valore aggiunto.

Il 54% degli intervistati dell’Insight Report ha dichiarato di volersi trasformare in “fornitore di servizi di comunicazione professionale”. Si tratta di una fondamentale svolta strategica oltre che di una significativa tendenza verso la specializzazione – il 10% degli intervistati intende in futuro arricchire la propria attività con servizi diversi dalla stampa, quali, tra gli altri, funzionalità IT, la gestione di impianti aziendali, la distribuzione della documentazione e la realizzazione completa di progetti.

La forte presenza dell’azienda sui motori di ricerca grazie ad accurate attività SEO ed al cosiddetto “passaparola” per l’alto livello di customer satisfaction, hanno portato la piccola realtà a crescere rapidamente fino a superare i 100.000 clienti registrati e un traffico di circa 600.000 visualizzazioni di pagina al mese.

C’era l’esigenza di crescere ulteriormente, sia in termini di dati, sia in termini di funzionalità offerte ai clienti e queste necessità hanno portato il management a interrogarsi sulle giuste mosse e i giusti investimenti da intraprendere.

Avrebbero dovuto investire in connettività dedicata, diversi terabytes di storage e potenziamenti ai web server.

La soluzione suggerita ed implementata è stata una migrazione di tutto ciò che concerne il portale su Public Cloud. Nel caso specifico la migrazione è stata effettuata su Amazon Web Services utilizzando i seguenti servizi:

  • ELB – Elastic Load balancing su due Availability Zones;
  • EC2 EBS boot, come webserver, dbserver e processing server;
  • AutoScaling Policy per il gruppo di webserver;
  • S3 – per le gallery dei clienti;
  • CloudFront per velocizzare il download dei contenuti statici;
  • SES – Simple Email Service per le comunicazioni via email e per le newsletter;
  • SNS – Simple Notification Service per le comunicazioni relativamente le attività ed i warning della soluzione;

The benefits

L’utilizzo dei datacenter di Amazon distribuiti su tutto il globo porta con sé enormi potenzialità in termini di crescita di banda e di spazio storage in economia e senza investimento iniziale.

La possibilità di richiedere nuova potenza in termini di start automatico di nuove istanze webserver (nei picchi di traffico) ed allo stesso modo la possibilità di poter rilasciare queste risorse spegnendole in automatico negli orari di minor traffico, il tutto con conseguente efficienza dei costi del servizio, è un potentissimo vantaggio che ha consentito di migliorare e snellire i processi aziendali.

I servizi di monitoring e alert e le relative policy associabili hanno conferito straordinaria affidabilità alla soluzione che VMEngine ha proposto al cliente.

Perché avete scelto il Cloud?

«La nostra infrastruttura – dichiara Antonio Calabrese, CEO di 12Print – era diventata un collo di bottiglia per i nostri obiettivi di crescita, non potendo investire somme in nuovi apparati ed in contratti di connettività costosi e spesso difficili per il territorio campano, la soluzione proposta dal nostro partner VMengine, ci ha permesso di creare una infrastruttura scalabile e performante con costi in modalità a consumo notevolmente più bassi rispetto altre proposte che erano di puro ampliamento. Dal punto di vista dei consumi energetici avendo laboratori con apparati di stampa, la riduzione di consumi energetici conseguente alla migrazione in cloud non è stata sensibile, ma ci ha consentito di non doverci preoccupare di una pianificazione in tal senso».

Cosa si prevede per il futuro?

L’architettura scalabile e performante, ospitata nei datacenter mondiali di Amazon Web Service, consentirà al team 12print.it di potersi affacciare ai mercati europei creando nuovi modelli di business.

L’elasticità offerta dal Cloud Computing metteranno a dura prova la creatività del team di sviluppo.

Il consumo energetico è stato ridotto del 70%

Antonio Calabrese

CEO, 12Print srl

Credi che potremmo aiutarti?

Contattaci e fissiamo un primo appuntamento.
Potremmo capire se le nostre soluzioni possono fare al caso tuo!