Come parte dell’esercizio annuale della Trident Warrior US Navy, Dataline LLC ha dimostrato con successo che un’infrastruttura standard di comunicazione a bordo delle navi può essere utilizzata per gestire i servizi di Amazon, Elastic Compute Cloud (EC2) e Simple Storage Service (S3 ). L’esperimento presentato durante un fail programmato in un periodo di laboratorio della Trident Warrior, Dataline Secure Cloud Computing ha utilizzato una infrastruttura simulata a bordo per dimostrare un accesso sicuro alle applicazioni di collaborazione selezionate e ai servizi di informazioni geospaziali (GIS).Lo scopo era quello di convalidare la capacità di una infrastruttura commerciale come un servizio (IAAS) a sostegno del Dipartimento della Marina i requisiti per la connettività globale, il failover dei server e l’accesso alle applicazioni.

Bill Gerety, Dataline CEO, ha sottolineato il partenariato con AWS dicendo: “Dataline è orgogliosa di esplorare l’uso di tecnologie sicure di cloud computing con Amazon Web Services.” Dopo aver osservato il proof of concept, i rappresentanti SPAWAR hanno mostrato sentimenti simili, affermando che la Marina stava considerando attivamente l’uso di tecnologie di cloud computing come parte del suo Enterprise Networks Navale. La Trident Warrior ’10 prevede di continuare con un periodo di laboratorio nella primavera del 2010 seguita da un periodo di dimostrazione a mare.

“Siamo lieti di lavorare con la US Navy e scoprire come sfruttare i vantaggi del cloud AWS all’interno delle loro applicazioni”, ha dichiarato Terry Wise, Direttore delle Relazioni Partner per Amazon Web Services.

Fonte

Di seguito una presentazione del caso

[slideshare id=2391598&doc=tridentwarrior10datalinesecurecloudcomputing-091031130233-phpapp02]