“We need to move fast”     Werner Vogels, AWS CTO

Ha esordito così Werner Vogels,  Chief Technology Officer di Amazon Web Services, all’ AWS Global Summit 2016 che si è tenuto il 14 aprile al MiCo di Milano. Con il carisma che lo contraddistingue si è rivolto ai quasi 2000 addetti ai lavori che sono arrivati da tutta Italia.

13009973_10206014626181680_1364361530_o

Anche noi di VMEngine eravamo presenti perché il nostro obiettivo è quello di rimanere sempre aggiornati e in continuo contatto con i vertici di AWS.

Un’occasione di confronto e aggiornamento con 15 sessioni divise su 3 tracce parallele: servizi AWS & live demo, enterprise & security, big data & analytics; training nell’area Hands-on Labs con la formazione gratuita dei trainer AWS; un’area espositiva dove è possibile incontrare i partner technology e consulting di AWS.

12986582_10206014626101678_146552151_o

13016661_10206014626261682_958641817_o

Con il Keynote è stato dato il via ai lavori. Werner Vogels ha delineato lo scenario del Cloud Computing, com’è cresciuto negli ultimi tre anni e com’è vissuto dalle aziende che nel nostro Paese hanno scelto AWS. “Il cloud computing – dice Vogels – è la nuova normalità. Amazon conta oggi oltre un milione di clienti attivi ogni mese, con una crescita nei ricavi in pesante doppia cifra. Basti pensare che solo nell’ultimo trimestre del 2014 gli AWS hanno fatturato 5,7 miliardi di dollari che nello stesso trimestre del 2015 sono diventati 9,6.

Poi le testimonianze dei clienti AWS come Fabio Veronese Head of ICT Solution Center Infrastructure & Networks di Enel, Eugenio Pettazzi Chief Technology Manager di Mediaset Premium e Cosimo Palmisano VP of Decisyon IoE Platform di Decysion. Tanti i casi di studio presentati da aziende come Enel, Prada, Ferrero, Mediaset Premium e molti altri.

Una veloce crescita perché è questo il requisito base nell’era della Digital Transformation. Le aziende cambiano, richiedono di diventare efficienti, agili e per farlo devono valorizzare le competenze di cui dispongono, e cercare le risorse dove saranno disponibili, senza il bisogno di immobilizzare capitali.

Share This