Il Cloud Computing è una risorsa dal valore inestimabile specialmente se un’organizzazione o un’azienda ha bisogno di migrare con successo importanti carichi di lavoro al Cloud. Questa è un’operazione che grandi aziende hanno scelto di fare in sicurezza e supportati da professionalità abili e competenti. Aziende del calibro di Coca-Cola, BP, Enel, Samsung, NewsCorp e Twenty-First Century Fox hanno scelto di avviare la migrazione avvalendosi, per altro, di notevoli risparmi sui costi IT, nonché di miglioramenti in termini di produttività, agilità aziendale e resilienza operativa. Un’esperienza non indifferente che si traduce nel nuovo Migration Acceleration Program (MAP) per Windows, basato sulla metodologia MAP di migliori pratiche riconosciuta da IDC* come la più ampia libreria di casi che includono migliaia di migrazioni riuscite con successo. MAP per Windows aiuta anche i clienti a modernizzare i loro carichi di lavoro Windows, SQL e .NET su soluzioni Linux native Cloud e open source.

CLOUD COME TRENDING TOPIC

 Prima di approfondire la questione vale la pena precisare quanto il Cloud sia un trending topic e lo sia ancor di più in un momento storico complicato, dominato dall’emergenza sanitaria che non consente spostamenti, scambi e relazioni. Basti pensare che Gartner prevede che il Cloud possa crescere di un ulteriore 6,3% rispetto allo scorso anno. E non è di certo una sorpresa dato che gli analisti prevedano il Desktop as a service (cioè una soluzione di cloud computing che consente alle aziende di distribuire desktop virtuali, ospitati sul cloud, su qualsiasi dispositivo e da qualsiasi luogo) in fortissima crescita, con addirittura un +95,4%, mentre la fetta più grande resterà quella dei servizi SaaS che dovrebbero superare i 104 miliardi di dollari per poi posizionarsi addirittura a 140 miliardi nel 2022.

MIGRARE WORKLOAD MICROSOFT SU AWS

Ma torniamo a parlare di come AWS collabori con migliaia di organizzazioni per eseguire la migrazione di carichi di lavoro come applicazioni, siti web, database, storage, server fisici o virtuali o interi data center. In particolare però ci occuperemo di come AWS offra la migliore piattaforma cloud per Windows e sia la soluzione ideale per l’esecuzione di applicazioni basate su Windows oggi e in futuro.

PERCHE’ WINDOWS SU AWS

Innanzitutto AWS offre una selezione di servizi molto ampia oltre a numerose funzionalità rispetto a qualsiasi altro provider di servizi cloud. Come prima cosa Aws dispone di 48 servizi e opzioni che neanche il secondo maggior provider di servizi cloud è in grado di offrire, comprese funzionalità più estese per Windows. Amazon Web Service è in grado di fornire il primo e unico file system nativo Windows completamente gestito e disponibile nel Cloud con FSX for Windows File Server e AWS Deep Learning AMI per Microsoft Windows Server, ottimizzato per prestazioni su istanze EC2 che eseguono processori scalabili Intel® Xeon®.

 

sicurezza- affidabilità

AFFIDABILITA’ E SICUREZZA

La progettazione dell’infrastruttura riconosciuta nel settore e l’affidabilità globale rendono AWS la migliore infrastruttura per l’esecuzione di carichi di lavoro aziendali importanti. Basti pensare che sono 69 le zone di disponibilità (AZ) in 22 regioni e il modello regioni/AZ di AWS è stato riconosciuto dagli analisti del settore come l’approccio consigliato per l’esecuzione di applicazioni aziendali che richiedono disponibilità elevata. Ma c’è di più: la sicurezza. Sono 210 i servizi di sicurezza, conformità, governance e funzionalità. 

Gli standard di sicurezza e certificazioni di conformità supportati sono ben 89, tra cui PCI DSS, HIPAA/HITECH, FedRAMP, GDPR, FIPS 140-2 e NIST 800-171. Mentre per quanto concerne la crittografia, tutti i servizi AWS che memorizzano i dati dei clienti offrono la possibilità di crittografare tali dati, fornendo la crittografia su 116 diversi servizi AWS.

 

velocità-riduzione costi

VELOCITA’ E RIDUZIONE DEI COSTI

Velocità e riduzione dei costi sono ormai un punto di forza. Da considerare, infatti, che AWS mostra prestazioni 2-3 volte superiori utilizzando HammerDB, uno strumento di benchmark simile a TPC-C, rispetto al secondo maggior provider di servizi cloud. ZK Research sottolinea inoltre che AWS ha un vantaggio in termini di prezzo/prestazioni almeno due volte superiore quando si confronta il prezzo di un carico di lavoro, inclusi storage, calcolo e networking. 

Per quanto riguarda la riduzione dei costi, AWS aiuta i clienti a risparmiare fino al 90% sui costi di calcolo di Windows grazie alla famiglia più completa di istanze EC2. Infine, i clienti hanno la libertà di scegliere tra varie opzioni di licenza disponibili (utilizzando, per esempio, WS License Manager) tra cui l’acquisto di licenze completamente conformi da AWS con un modello di pagamento in base al consumo o lo spostamento delle proprie licenze idonee su AWS.

IL WEBINAR

Ridurre il costo dei workload Microsoft con AWS è un’argomento del quale gli addetti ai lavori vogliono saperne di più. Ed è per questo che VMEngine, in Partnership con Amazon Web Services, presenta il Webinar “Riduci il costo dei Workload Microsoft con AWS, il Case Study Fantacalcio.it”.
L’evento sarà suddiviso in tre parti:
La prima parte sarà dedicata a fornire gli strumenti necessari per muovere i primi passi nello scenario dei Microsoft Workload, tramite strumenti in grado di analizzare la tua attuale infrastruttura IT e il suo utilizzo, permettendoti di individuare potenziali risparmi e ottimizzazioni sulle licenze Windows Server e SQL Server.
Durante la seconda parte verrà mostrato come la migrazione verso AWS e gli strumenti di ottimizzazione delle licenze e delle infrastrutture IT possono aiutare le aziende ad ottenere una riduzione dei costi dei carichi di lavoro Windows.
La terza parte sarà dedicata al case Study di fantacalcio.it.

Insomma, è vietato mancare anche perché ci sarà l’opportunità di rivolgere domande agli esperti di VMEngine e AWS e a conclusione dell’evento saranno rilasciati ai partecipanti crediti omaggio del valore di 50$ da utilizzare i servizi AWS.

Riduci il costo dei Workload Microsoft con AWS:Il Case Study Fantacalcio.it

 

Registrati ora per partecipare al Webinar e riscattare l’assesment gratuito con il tool dedicato AWS, Migration Evaluator.

 

 

Share This