L’AWS re:Inforce 2019 del Boston Convention and Exhibition Center, con i suoi più di 8000 partecipanti, in due giorni di informazione e intrattenimento è stata l’occasione ideale per incontrare esperti e aziende specializzate nella Cybersecurity e Cloud.

Steve Schmidt, Chief Information Security Officer di Amazon Web Services ha dichiarato che “entro il 2025 saranno connessi tra loro e su internet circa 75 miliardi di dispositivi, per un mercato di 11 trilioni di dollari. Molti di questi dispositivi sono IoT, per cui andrà garantita la loro sicurezza come mai è stato fatto fino a oggi”. Questo l’avvertimento di Schmidt in apertura dei lavori della prima edizione di “Re:Inforce” che ha visto consolidarsi accordi e impegni per affermarsi leader in un mercato dove i competitor sono aziende del calibro di Oracle e Microsoft.

Per garantire un futuro sicuro nel Cloud la parola chiave è sicurezza e di conseguenza maggiore attenzione per i dati ma non solo. Nella visione di Aws, per garantire un futuro sicuro nel cloud, e di conseguenza maggiore attenzione per i dati in esso contenuti, bisogna dirigersi verso l’automazione. Secondo Schimdt, dovranno essere i software a gestire i processi, sfilandoli progressivamente dalle mani degli esseri umani: “Va trasformato tutto quello che è carta, appunti, operazioni manuali, in automazione“. Questo concetto, infatti, non ha solo a che vedere con il mondo della tecnologia ma riguarda vari settori della vita e del lavoro del ventunesimo secolo.

Iconici gli esempi riportati al pubblico del Boston Convention Center da Schmidt. Il primo ha a che vedere (strano ma vero) con le sostanze stupefacenti e cioè con una società statunitense che studia gli impatti sulle persone derivati dall’assunzione di droghe che si chiama Celgene. “Oggi – ha dichiarato Schmidt – grazie all’automazione e la potenza offerte dal cloud, bastano 4 ore per sviluppare un modello che prima richiedeva almeno 2 mesi di lavoro”. Questo vuol dire che dei benefici del Cloud possono goderne non solo aziende sempre orientate al profitto e alla velocizzazione dei processi ma anche società o associazioni il cui lavoro ha l’obiettivo di rendere questo mondo migliore.

Un’altra applicazione del Cloud che può risultare utile nella lotta contro corruzione e terrorismo è quella nel contrasto al riciclaggio di denaro. “Oggi c’è molta frammentazione nei processi che portano ad effettuare controlli sul denaro sporco. Con l’applicazione di soluzioni cloud si può arrivare a un sistema unico che possa monitorare le attività e tracciare le anomalie. Così – ha ribadito Schmidt – potranno essere eliminati numerosi passaggi inutili e in futuro le minacce e i comportamenti illegali potranno essere scoperti in automatico da un sistema che si attiva da solo e interviene”.

Così sicurezza e conformità sono diventati argomenti sempre più popolari e dibattuti. Per questo motivo serve arrivare a una condivisione tra fornitori di infrastrutture, sviluppatori, società specializzate in sicurezza. Secondo Schmidt “è necessario creare un ecosistema in cui si lavora sempre con i partner, con un modello di sicurezza che sia condiviso perché i clienti devono sapere cosa devono fare e cosa stiamo facendo per loro”.

Al re:Inforce 2019 di Boston, però, diversamente da quanto accade a molti eventi dove si fa leva sulle paure dei clienti o dove si parla solo di vendite,Schmidt ha ribadito che “Oggi sicurezza e conformità sono argomenti sempre più popolari. Per questo pensiamo ci sia bisogno di una consulenza concreta per gli sviluppatori. Ma al contrario di molti eventi, dove si fa leva sulle paure dei clienti o dove si parla solamente di vendite, noi abbiamo voluto fare qualcosa di diverso: vogliamo allenare i programmatori per farli migliorare e fornire esempi concreti su come implementare la sicurezza nelle loro soluzioni”

Sfrutta la potenza di AWS per mettere al sicuro il tuo business

Riserva subito una Call Conference gratuita con gli AWS Architect di VMEngine per valutare le implementazioni in grado di mettere in totale sicurezza la tua impresa, rispettando ogni standard di sicurezza internazionale.  

Share This